Migrazioni in area ticinese, tra pratiche transnazionali e geometrie identitarie (XVI – inizio XX secolo)

Author(s) : Luigi Lorenzetti

Source : https://www.asei.eu/it/2011/02/migrazioni-in-area-ticinese-tra-pratiche-transnazionali-e-geometrie-identitarie-xvi-inizio-xx-secolo/

Abstract:

In epoca moderna, l’emigrazione dall’area ticinese costituisce uno dei numerosi tasselli che compongono il sistema migratorio dello spazio alpino e subalpino italiano. Lo suggerisce la stessa identificazione dei migranti “ticinesi” nei luoghi di lavoro; solitamente assimilati ai lombardi – o, più specificatamente, ai comaschi la cui diocesi comprendeva buona parte delle terre ticinesi – essi riescono a valorizzare questa circostanza per ottimizzare le loro opportunità sui vari mercati lavorativi. Difatti, l’appartenenza politica al corpo elvetico (che nel 1648 ottiene il riconoscimento della sua neutralità da parte delle potenze europee) e le profonde affinità con il mondo lombardo offrono ai “ticinesi” diversi vantaggi nella corsa all’acquisizione di spazi di mercato.

 

Répondre

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion /  Changer )

Photo Google

Vous commentez à l'aide de votre compte Google. Déconnexion /  Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion /  Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion /  Changer )

Connexion à %s